DOVE SI PARLA DI...

cucina, gatti, casa, e mille altre cose...ricette (dolci e un po' di salato), ma anche di gatti, libri, natura e tanto altro.


mercoledì 19 dicembre 2012

Da portico a salone

Avendo più o meno finito i lavori all'interno della casa, mi sto dedicando in questi giorni allo studio del menù di Natale, che quest'anno festeggeremo con la mia famiglia nella nostra casina "nuova". Per la prima volta. L'abbiamo sempre festeggiato a casa dei miei, ma quest'anno ho proposto di cambiare, anche per festeggiare la fine lavori. E siccome mi piace soffrire ho deciso che cucinerò TUTTO io! Vabbè, poi vi dirò...
Intanto continuiamo con le foto dei lavori: ricordo a quelli che non sono stati molto attenti che, tra le altre cose, abbiamo chiuso il portico trasformandolo in salone. Siamo partiti da questo:




Dopo aver visto nel post precedente come abbiamo buttato giù il forno a legna che si intravede qui sopra e costruito un bow-window nella parte che vedete dietro al divano, ecco di seguito la foto del muretto che va a formare la base su cui poggeranno poi i finestroni sul davanti:




Dopodichè abbiamo dovuto fare una gettatina di cemento nella parte dove c'era il forno per pareggiarla con il resto del pavimento, su cui poter poggiare quello nuovo. Come succede spesso nelle comiche, il Top è rimasto chiuso nell'angolo, circondato dal cemento fresco:




Ma lui con molta nonchalance si toglie d'impiccio con un saltello molto aggraziato:




Da notare l'abbigliamento rigorosamente anti-infortunistico! Considerate che mentre facevamo questi lavori la temperatura era di circa 350 gradi centigradi.
Nella foto sotto si vede come abbiamo chiuso la parte sopra ai pilastri (quella triangolare) usando dei fogli spessi di truciolato. Ora, dovete sapere che quel materiale ha un peso specifico elevatissimo, quindi quei pezzi di legno erano quasi inamovibili. Quando è venuto il momento di "issarli" e posizionarli in modo da poterli avvitare io avrei dovuto in teoria aiutare il Top a tirarli su e tenerli fermi. Penso che sia stato uno dei momenti più difficili di tutti i lavori! Ogni volta ero talmente tesa che mi attaccava una ridarella irrefrenabile che non aiutava certo il lavoro. Infatti un pezzo l'abbiamo anche fatto cadere giù, per fortuna senza troppi danni.
In qualche modo, alla fine, ce l'abbiamo fatta:



Poi è iniziata la controsoffittatura. Come potete vedere c'erano le tegole a vista, ci piaceva l'idea di un soffitto di legno perlinato che abbiamo avvitato alla struttura esistente inserendo nello spazio tra i due tetti uno spesso strato di materiale isolante. Nella foto sotto siamo quasi alla fine:



Abbiamo poi chiuso una parte del portico con una parete in legno, sullo stile delle case americane: tra due paretine in legno si lascia uno spazio di circa 10 cm (o più) da riempire di materiale isolante. Qui sotto si vede la paretina con la porta appena installata, ancora senza vetri e da verniciare:


Ed ecco alla fine di tutto ciò come si presentava l'ex portico, con anche i finestroni montati (che si notano poco perchè sono semplici telai fissi), prima della posa del pavimento, con il Top pronto alla posa della guaina catramata:







Si nota nella prima foto la presenza di un lucernario che era piccolo ma faceva entrare un sacco di luce e ci piaceva moltissimo. Uso il passato perché purtroppo abbiamo dovuto chiuderlo perché faceva condensa e gocciolava sul legno del tetto. Appena vinceremo al superenalotto, prenderemo un velux e lo ripristineremo!
E ora inizia la posa del pavimento, anche qui in legno e bianco. Si vede anche la porta verniciata... indovinate un po'? Di bianco!




E per finire una visione d'insieme del pavimento finito, ancora senza rifiniture. Che ve ne pare? Certo, bianco così non lo vedremo mai più. Vorrà dire che ogni tanto riguarderemo le foto e diremo: "Ohh! Ti ricordi com'era bianco??!"




6 commenti:

Silvia ha detto...

Bravissimi!!! Quasi quasi chiamo voi per ristrutturare casa mia, che dite? ;-) Davvero bravi comunque!! :-)

Lidia ha detto...

Grazie Silvia. Volentieri, con Paciocca che ci fa da aiutante! Prima però dacci due o tre anni di tempo per riprenderci!!

MadiS ha detto...

Ma che meraviglia!!!! e che inviadiaaaaaaa! :)

Lidia ha detto...

Grazie MadiS! Prossimamente farò vedere la sala finita, spero di non deludere le aspettative...

Artic Swan ha detto...

Dì, fanciulla? Ma non mi dirai mica che hai fatto quelle foto adesso, no? Perché con tutto quel verde non mi pare proprio dicembre!

Lidia ha detto...

No, no! Eravamo in pieno agosto! Adesso per fortuna la stanza è finita e completamente arredata. C'è persino l'albero di Natale! Sto finalmente facendo vedere le foto che avrei voluto mettere man mano ma che non sono riuscita a postare prima. Un bacio a Leonardino, ci sentiamo nei prossimi giorni per gli auguri.